Filmakers’ TV: la net tv per il cinema indipendente!

Scritto da salvatore.ditaranto in Web Tv

Filmakers' TVSi chiama Filmakers’ TV e presto inaugurerà anche lo streaming web dei film e dei cortometraggi che non trovano distribuzione. Ma sarà anche e soprattutto uno community fondata sulla passione per la settima arte (leggi CINEMA).

Una volta registrati sarà facile crearsi connessioni con chi ha le stesse passioni. Tutti possono partecipare: registi, sceneggiatori, critici o spettatori incalliti. Il palinsesto sarà fatto completamente dai video condivisi e mandati dagli utenti. Oltre allo streaming molto interessante sarà la parte dell’on-demand. L’obiettivo è presuntuoso: raggiungere la distribuzione satellitare e cinematografica.

Continua »

Ti è piaciuto l'articolo? Vota Ok oppure No. Grazie Mille!

Puoi votare l'articolo anche qui, gli articoli precedenti qui.

Television in Transition: la ricerca Accenture sul futuro della tv!

Scritto da salvatore.ditaranto in Web Tv

televisionintransitionE’ da poco disponibile una ricerca davvero interessante sul consumo dei contenuti “televisivi” attraverso i nuovi canali. I dati più interessanti riguardano la maggiore richiesta di consumo legato all’on-demand soprattutto da parte dei giovani i quali sono i meno contenti della tv tradizionale. Infatti la fedeltà di questi pubblici è legata sempre più ai contenuti piuttosto che ai canali che li mandano in onda (un terzo dei consumatori guarda più di sei canali a settimana).

Uno spettatore che sembrerà schizofrenico secondo le logiche del passato recente ma che invece si mostra capace di scegliere i contenuti che vuole slegato da qualsiasi palinsesto e da qualsiasi identità di rete. Anzi si fa sempre più strada uno spettatore che vuole utilizzare più devices per i vari contenuti dal pc al mobile ( a tal proposito i dati mostrano che gli intervistati nei paesi latini sono interessati al mobile con percentuali molto alte rispetto agli intervistati in altri paesi).

Continua »

Ti è piaciuto l'articolo? Vota Ok oppure No. Grazie Mille!

Puoi votare l'articolo anche qui, gli articoli precedenti qui.

Il video della settimana 3/3 - 9/3

Scritto da petrescu in Video della settimana

Anna De Bona parla di web tv con Enrico Menduni, che insegna Culture e formati della televisione e della radio all’Università di Roma Tre e Linguaggi radiofonici all’Università di Siena. Un breve scambio battute interessante e divertente:

via | Nicola Mattina Blog

Ti è piaciuto l'articolo? Vota Ok oppure No. Grazie Mille!

Puoi votare l'articolo anche qui, gli articoli precedenti qui.

Bed & Breakfast Tv

Scritto da petrescu in Web Tv

B&BLa rete italiana di Bed & Breakfast aumenta i servizi, almeno on line, grazie all’aggiunta di una webtv creata grazie a Mogulus. Durante le trasmissioni si darà ampio spazio all’offerta sul territorio nazionale e ai vari servizi che spesso si vedono durante i tg.

E’ probabile che in futuro ci sarà la possibilità, oltre a verificare la disponibilità, i sevizi e le foto di un B&B, di guardare dei video che potranno rendere ancora più facile la scelta del cliente.

Continua »

Ti è piaciuto l'articolo? Vota Ok oppure No. Grazie Mille!

Puoi votare l'articolo anche qui, gli articoli precedenti qui.

IPTV e Nettv a cavallo tra 2007 e 2008

Scritto da petrescu in Joost, P2P-Tv, Web Tv

Partiamo da una certezza: internet ha aggiunto una nuova dimensione multimedia-culturale nella quale i consumatori possono avere tutti (o quasi) i contenuti che desiderano, spesso gratuitamente.

Joost e Apple Tv
Si sono si dimostrate proposte innovative, ma non è ancora ben chiaro se il futuro sia dalla loro parte o se, visti i problemi che hanno caratterizzato le due piattaforme, il mercato pian piano si stia spostando verso l’IPTV vera e propria che, secondo le previsioni, dovrebbe avere un vero e proprio boom tra il 2010 e il 2011 quando raggiungerà 50 milioni di abbonati e un giro d’affari da 12 miliardi di dollari: in testa ovviamente gli Stati Uniti. Andiamo a vedere come si potranno sviluppare nei prossimi anni queste tecnologie visti i risultati ottenuti nel 2007.

Fastweb
In Europa Fastweb ha dimosrato come l’IPTV sia redditizia visto che è l’unica ad offrire il proprio pacchetto non come un extra (oltre l’adsl di base) ma come opzione singola, come cuore dell’offerta. Vista l’offerta più snella e accattivante, Fastweb attira su di sè gli interessi degli operatori televisivi. Continua »

Ti è piaciuto l'articolo? Vota Ok oppure No. Grazie Mille!

Puoi votare l'articolo anche qui, gli articoli precedenti qui.

Ultimi Commenti